NOTIZIE
Agribologna, neopolo del bio

Corriere di Bologna 1 Aprile 2021 – Di Alessandra Testa

Agribologna, neo polo del bio
Patto con il consorzio Bia per produzione e distribuzione di ortofrutta «green»
Forti del boom che ha conosciuto il biologico in questo anno di pandemia, due colossi del settore uniscono le forze sia dal punto di vista produttivo sia da quello della logistica gestionale.

A siglare l’ accordo e dare vita ad un nuovo grande polo del biologico sono il gruppo Agribologna, fra i leader nella produzione di ortofrutta a livello nazionale con 2.500 clienti nei canali della grande distribuzione organizzata, della ristorazione e del retail tradizionale e fra i pionieri dell’ agricoltura integrata con un fatturato complessivo stimato per il 2020 a 190 milioni di euro, e il consorzio Bia, primo produttore di biologico con 3.000 ettari di terreni coltivati a ortofrutta fresca e 17 stabilimenti all’ avanguardia dislocati in 7 regioni italiane per un fatturato di 80 milioni di euro solo legati al «bio».
Obiettivo del matrimonio: posizionarsi ai vertici del comparto e ispirarsi alla filosofia della massima sostenibilità ambientale e sociale su tutto il territorio italiano. La partnership punta a rafforzare ulteriormente la crescita del biologico che, secondo i dati Ismea-Sinab aggiornati al mese di giugno 2020, ha sfiorato il +4,5%.
«Guardiamo alla partnership con Bia- sottolinea Lauro Guidi, presidente di Agribologna – come ad un’ alleanza strategica. I fattori identitari che ci accomunano sono centrali. Ancora di più in tempi non facili come questi, siamo particolarmente orgogliosi di affermare le nostre priorità: oltre alla qualità, all’ eccellenza dei prodotti e alla sostenibilità ambientale, quello della giusta remunerazione e del giusto reddito agli agricoltori».
«Avvertiamo le due realtà come strettamente complementari, nei valori, nella visione e negli obiettivi – aggiunge il presidente Bia, Antonio Fricano -. La produzione biologica di Agribologna troverà uno sbocco commerciale naturale, che confidiamo vincente, in Bia. La massima efficienza commerciale è da sempre nel dna delle due realtà – precisa poi -: la struttura organizzativa e logistica, propria di Agribologna, in particolare nel Nord Italia, è un elemento fondante e strategico della partnership. La sinergia tra i centri di confezionamento dei soci di Bia, dislocati prevalentemente nel Sud Italia, ma presenti anche in Lombardia e Trentino, e la struttura di Agribologna consentiranno di coprire l’ intero territorio italiano».
Il polo resterà interamente in capo ai soci produttori.

Quanto ai tempi, son partiti i lavori per destinare aree degli stabilimenti Agribologna esclusivamente al confezionamento dei prodotti mentre da maggio inizierà la messa a punto degli stabilimenti e della logistica.
L’ operazione dovrebbe completarsi entro agosto, per essere a pieno regime nell’ autunno 2021.

L’intesa
A siglare l’accordo e dare vita ad un nuovo polo del biologico sono il gruppo Agribologna, fra i leader nella
produzione di ortofrutta con 2.500 clienti nei canali gdo , ristorazione e retail tradizionale e il consorzio Bia, primo
produttore di biologico con 3.000 ettari di terreni coltivati a ortofrutta e 17 stabilimenti all’avanguardia dislocati in 7 regioni italiane

Consorzio Agribologna- Societa’ Cooperativa Agricola
Sede legale Via Paolo Canali 16 – 40127 Bologna
tel. +39 051 9941111 fax +39 051 9941220
www.agribologna.it info@agribologna.it

X
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all'uso dei cookie. Ho capito ed acconsento all'uso dei cookie