NOTIZIE
Premiazioni di Vitamina C: 5 scuole premiate

UN CASSONETTO INTELLIGENTE PER MIGLIORARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
ALLA IV R DEL SALVEMINI IL PRIMO PREMIO DEL CONCORSO VITAMINA C


Evento di premiazione in forma ibrida con 112 studenti delle scuole superiori bolognesi  
– Sostenibilità, economia circolare e partecipazione: così i giovani vedono la cooperazione del futuro
– Rita Ghedini: “I ragazzi hanno dimostrato capacità di mettere in campo idee imprenditoriali coerenti con i loro studi e forte attenzione all’impatto sociale e ambientale”

Bologna, 12 maggio 2022 – Sostenibilità, economia circolare, benessere, partecipazione dei cittadini alla sfera pubblica. Sono questi i temi della cooperazione 4.0 secondo i ragazzi delle scuole secondarie di II Grado di Bologna e provincia, che hanno partecipato all’edizione 2021-22 di Vitamina C Digitale – Cooperazione, Cultura e Competenze Digitali, il progetto di educazione all’imprenditorialità cooperativa, promosso da Legacoop Bologna, Confcooperative Bologna e Fondazione Ivano Barberini, realizzato grazie al contributo della Fondazione del Monte e con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale.

Anche quella di quest’anno è stata un’edizione caratterizzata da una formula ibrida con interventi formativi a distanza e in aula, a causa della pandemia. Promotori, tutor cooperativi, docenti e studenti hanno portato a termine il progetto nonostante le difficoltà dell’emergenza sanitaria. La premiazione si è tenuta nel corso di un evento ibrido con alcune classi in presenza, altre in collegamento streaming.
I protagonisti di Vitamina C 2021-2022 sono stati 112 alunni di 5 classi: la III L del Liceo Artistico Arcangeli di Bologna con il progetto World Animation Crew, un progetto di produzione multimediale a tema ambientale sviluppato con il tutoraggio della coop Kilowatt;  l’Interclasse del Liceo Galvani con il progetto Greenk, un fast food “alla spina” con prodotti sfusi e salutari senza imballaggi sviluppato con il tutoraggio di Coop Reno; la classe IV TAM dell’IIS Malpighi di Crevalcore, con il progetto Direzione Democrazia, una piattaforma per enti pubblici per una maggiore partecipazione dei cittadini sviluppata con il tutoraggio di Officina Immaginata; la classe III CR dell’ITCS Rosa Luxemburg di Bologna con il progetto RoseM, strategie di marketing e formazione per le PMI nell’ambito dell’ecomoda con il tutoraggio di Baumhaus; la classe IV R dell’ITCS Salvemini di Casalecchio di Reno con il progetto Recycle Your Life, un progetto per la realizzazione di un cassonetto intelligente per la raccolta differenziata, realizzato con il tutoraggio della cooperativa Indici Opponibili.

“L’edizione di quest’ anno è stata particolarmente sfidante perché abbiamo fatto i conti con un ritorno alla presenza  con i contorni di una pandemia ancora in corso, tra limiti nelle dinamiche di gruppo, il timore di quarantene, la difficoltà nell’essere vicini e non potersi “toccare” come prima. Gli studenti e le studentesse hanno reagito alla proposta di Vitamina C con la voglia di ripartire, a volte anche faticosa, e c’è chi è riuscito davvero a cogliere l’opportunità che offre questo progetto, mettendo a frutto risorse note e allenando nuove competenze – dichiara Rita Ghedini, presidente di Legacoop Bologna Partendo dalla riflessione sulle proprie competenze, passioni e bisogni, nell’elaborazione dell’idea d’impresa sono emersi alcuni importanti punti di forza: la capacità di mettere in campo un’idea imprenditoriale aderente al proprio percorso di studi ma anche una forte attenzione all’impatto sociale e ambientale“.

“Da un lato – afferma Daniele Ravaglia, presidente di Confcooperative Bologna –  vogliamo far conoscere il modello cooperativo alle giovani generazioni, perché crediamo sia uno strumento moderno e capace di dare risposta ai nuovi bisogni delle persone e della comunità, dall’altro crediamo sia importante lavorare sull’innovazione delle competenze, con un’attenzione al digitale e alla sostenibilità”.

La giuria ha assegnato il primo premio per la migliore idea di impresa,  300 euro,  alla classe IV R dell’ITCS Salvemini per il cassonetto intelligente.

Il secondo premio, 200 euro, è stato assegnato alla III CR dell’ITCS Rosa Luxemburg.

Terzo premio, 100 euro, classe IV TAM dell’IIS Malpighi.

La giuria ha assegnato anche due premi speciali, per il miglior progetto di comunicazione e per il miglior progetto sulla sostenibilità, entrambi di 200 euro, rispettivamente alla III L del Liceo Arcangeli e all’Interclasse del Liceo Galvani.

Il premio è destinato alle scuole per l’acquisto di materiale scolastico.

A ognuno dei circa 120 ragazzi delle classi in gara e agli insegnanti tutor è stato assegnato un buono acquisto da utilizzare alle librerie.coop.

Vitamina C Digitale – Cooperazione, Cultura e Competenze Digitali è un progetto volto alla conoscenza e sperimentazione della cooperazione nelle scuole. Attraverso un percorso di ideazione e simulazione di una impresa cooperativa, gli studenti e le studentesse sperimentano nuove competenze relazionali, imprenditoriali e digitali.
Nato nel 2007 con il nome Coopyright, da novembre 2017 Vitamina C si inserisce nell’ambito del progetto Millennials.coop, con l’obiettivo di favorire tra gli studenti una maggiore consapevolezza su processi, competenze e abilità necessarie nel mondo del lavoro con un particolare focus sullo sviluppo della capacità imprenditoriale. Il progetto si struttura sulle linee tracciate dal framework europeo EntreComp (Entrepreneurship Competence Framework).
Dal 2007 ad oggi sono state coinvolte 90 classi e oltre 2600 studenti di 20 diversi istituti.

Le motivazioni

Motivazione Primo premio: 4R ITCS Salvemini (300 euro alla scuola)“Recycle your life” , un progetto per la realizzazione di un cassonetto intelligente per la raccolta differenziata, realizzato con il tutoraggio della cooperativa Indici Opponibili.

In linea con l’Agenda 2030, Recycle your life cerca di dare una risposta concreta a una “sfida” sempre più attuale – quella della tutela ambientale – riducendo l’impatto negativo pro-capite, diffondendo la cultura del riciclo e di sistemi economici virtuosi, favorendo la creazione di città e comunità sempre più sostenibili. Durante tutto il percorso i ragazzi hanno dimostrato di avere un forte protagonismo imprenditoriale, declinato in dinamiche collaborative e partecipative, che ha consentito loro di cogliere il percorso VITAMINA C come un’opportunità di crescita e conoscenza dei principi e dei valori che permeano l’impresa cooperativa.

Motivazione Secondo premio: 3CR ITCS Rosa Luxemburg (200 euro alla scuola) – “RoseM”, strategie di marketing e formazione per le PMI nell’ambito dell’ecomoda con il tutoraggio della Cooperativa Baumhaus

La classe ha dimostrato di possedere buone capacità nell’organizzazione del lavoro e nella valorizzazione delle competenze/abilità di ciascun membro della classe, sperimentando dinamiche di collaborazione e cooperazione concrete. Gli studenti hanno opportunamente acquisito i principi cooperativi, mostrando una particolare attenzione per i temi legati al lavoro dignitoso – garantito anche attraverso la predisposizione di un piano di welfare aziendale – e a modelli di produzione e consumo sostenibili, in linea con gli Obiettivi dell’Agenda 2030.

Motivazione Terzo premio: 4TAM IIS Malpighi (100 euro alla scuola) – Direzione Democrazia , una piattaforma per enti pubblici per una maggiore partecipazione dei cittadini sviluppata con il tutoraggio di Officina Immaginata

Nonostante alcune difficoltà iniziali nello sviluppo del progetto, l’idea di un’impresa cooperativa che sviluppi piattaforme digitali dirette a favorire l’incontro e il dialogo tra cittadini ed Istituzioni, favorendo un sistema di cittadinanza attiva e partecipata e, d’altra parte, la trasparenza nella Pubblica Amministrazione, è certamente innovativa e idonea a generare un impatto positivo nella comunità territoriale di riferimento, in linea con i Goals dell’Agenda 2030.

Motivazione Premio Sostenibilità: interclasse Liceo Galvani (200 euro alla scuola) – Greenk, un fast food “alla spina” con prodotti sfusi e salutari senza imballaggi sviluppato con il tutoraggio di Coop Reno

Il progetto di impresa sviluppato mira a diminuire gli sprechi e ad avere un basso impatto ambientale, coerentemente a quanto previsto dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dettati dall’Agenda Onu 2030. La cooperativa GREENK fornisce una risposta concreta ad alcune delle “sfide” della società moderna, promuovendo un modello di impresa sostenibile, a ridotto impatto ambientale, che favorisce la diffusione della cultura dello “zero waste”.

Motivazione Premio comunicazione: 3L Liceo Arcangeli (200 euro alla scuola) – “World Animation Crew”, un progetto di produzione multimediale a tema ambientale sviluppato con il tutoraggio della coop Kilowatt

La classe ha saputo dare valore alle competenze specifiche del proprio indirizzo scolastico curando in particolare il marketing e la promozione della propria impresa attraverso una comunicazione chiara ed efficace, potenziata dalla creazione del sito web in inglese, del profilo Instagram e dalla progettazione di volantini digitali graficamente impattanti.

Vai alle Interviste, alla Rassegna stampa, Galleria fotografica e registrazione video della premiazione


Una sintesi del percorso nelle 5 classi

X
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina: Privacy Policy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all'uso dei cookie. Ho capito ed acconsento all'uso dei cookie