link al contenuto della pagina | link al menu generale | link alla ricerca sul sito |
Seguici su
Seguici su Facebook - Apre una nuova finestra Seguici su LinkedIn - Apre una nuova finestra Seguici su You Tube - Apre una nuova finestra
legacoop bologna


contenuto della pagina:
  • indietro

Attualità

legacoop bologna | legalita'|  

Il 21 Marzo Legacoop Bologna camminerà al fianco di Libera. Tutte le iniziative della giornata saranno documentate e condivise sul web e sui social media con l'hashtag: #cooperareconliberaterra

Data evento: 21/03/2015

L'Agenzia Cooperare con Libera Terra diventerà il primo incubatore per la legalità in Italia, per sostenere le start up cooperative che lavorano sui beni confiscati alle mafie.

Su invito della presidente di Legacoop Bologna, Rita Ghedini, il 21 Marzo i cooperatori cammineranno dietro lo striscione di Cooperare con Libera Terra, l'agenzia attraverso la quale la cooperazione ha supportato la nascita e lo sviluppo delle cooperative di Libera, che operano sui beni confiscati alle mafie.

"Dieci anni fa, le cooperative che aderiscono a Legacoop Bologna hanno intrapreso un cammino insieme a Libera per promuovere la cultura della legalità e supportare le cooperative di Libera Terra - dichiara Rita Ghedini, presidente di Legacoop Bologna - Il cammino che abbiamo fatto insieme ha un nome: Cooperare con Libera Terra. Da allora molta strada è stata fatta, ma molta ne dobbiamo ancora fare. Le recenti inchieste hanno dimostrato che nel nostro territorio la presenza mafiosa si sta radicando: noi cooperatori non abbasseremo mai la guardia, perché le nostre imprese vivono solo nella legalità".

Il cammino di Legacoop Bologna al fianco di Libera proseguirà anche con il contributo che la cooperazione è pronta a dare per una gestione efficiente e per il riutilizzo a fini sociali dei beni e delle aziende confiscati alle mafie. L'Emilia-Romagna, secondo il dossier 2015 di Libera, è la regione del Nord Italia con il maggior numero di confische: non solo immobili o terreni ma anche aziende, il 67% delle quali risulta inattiva dopo la confisca.

"Tutta la comunità deve porsi il problema della gestione e il riutilizzo a fini sociali dei beni confiscati - conclude Ghedini - Noi siamo pronti  a fare la nostra parte,  mettendo a disposizione di Libera e delle istituzioni del territorio le competenze maturate in anni di lavoro nella cooperazione sociale, culturale e agro-alimentare per sostenere la nascita di start up cooperative pronte a impegnarsi a recuperare e a rilanciare i beni confiscati alle mafie sul nostro territorio. Per raggiungere questo obiettivo pensiamo sia utile trasformare l'Agenzia Cooperare con Libera Terra nel primo incubatore per la legalità in Italia, che contribuirà allo sviluppo di start up a vocazione sociale".

I cooperatori di tutta Italia che parteciperanno al corteo che aprirà la "Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie",  si ritroveranno alle 9 di sabato mattina nel piazzale della Coop di Via Andrea Costa n.156/2 per camminare fino in piazza VIII Agosto dietro lo striscione di Cooperare con Libera Terra.

Tutte le iniziative della giornata saranno documentate e condivise sul web e sui social media con l'hashtag: #cooperareconliberaterra

 

 

 

 

 

 

Inserito da legacoop bologna il 20/03/2015

Agenzia cooperare con Libera terra
Agenzia cooperare con Libera terra
@PAGE_TITLE@Tavola rotonda "FOOD INNOVATION AL SERVIZIO DI LEGALITÀ E SOSTENIBILITÀ. STRUMENTI E OPPORTUNITÀ PER START UP E GIOVANI GENERAZIONI"/@PAGE_TITLE@
legacoop bologna | legalita'|  

Tavola rotonda "FOOD INNOVATION AL SERVIZIO DI LEGALITÀ E SOSTENIBILITÀ. STRUMENTI E OPPORTUNITÀ PER START UP E GIOVANI GENERAZIONI"

Data evento: 18/03/2015
testatabologna-1024x358.png
testatabologna-1024x358.png

Il 18 marzo 2015, in Piazza Maggiore, Bologna, presso la  libreria "Venti Liberi"

Nell'ambito del  cartellone degli eventi in preparazione del 21 marzo 2015, XX Giornata delle memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafiemercoledi' 18 marzo 2015, dalle ore ore 10.00 alle 13,00 , nella Piazza Maggiore  di Bologna, presso la libreria "Venti Liberi"  si svolgera' la tavola rotonda "FOOD INNOVATION AL SERVIZIO DI LEGALITÀ E SOSTENIBILITÀ. STRUMENTI E OPPORTUNITÀ PER START UP E GIOVANI GENERAZIONI".

 

PROGRAMMA

\Introduzione e saluti di apertura
Simone Gamberini - Legacoop Bologna

\Il progetto Coopstartup per la promozione di nuova impresa cooperativa
Aldo Soldi - Coopfond

\Coopstartup FarmAbility: servizi, tutoraggio e incentivi per l'avvio di imprese cooperative innovative nell'agroalimentare
Francesca Montalti - Vice Presidente INNOVACOOP

Se ne discute con:
Leonardo Setti - Università di Bologna
\Dall'economia circolare un'opportunità per la creazione di nuova impresa innovativa

Stefano Nafissi- Coop Resilia
\La Piattaforma S-Cambia Cibo

Federico Lacche - Open Group
\Media Lab Legalità

Luca Grosso - Agenzia Cooperare con Libera Terra
\Il modello di mentoring alla creazione di impresa cooperativa: l'esperienza dell'Agenzia Cooperare con Libera Terra

Nicoletta Tranquillo - Unipol Gruppo
\Esperienze di Food Innovation dal progetto Unipol Ideas

Spazio per domande e approfondimenti

\Brunch cooperativo\

Scarica la locandina dell'evento: clicca qui

Inserito da legacoop bologna il 12/03/2015

Farmability.jpg
Farmability.jpg
@PAGE_TITLE@Rita Ghedini, all'iniziativa a sostegno di Libera Contro le Mafie organizzata dal Gruppo Unipol./@PAGE_TITLE@
legacoop bologna | legalita'|  

Rita Ghedini, all'iniziativa a sostegno di Libera Contro le Mafie organizzata dal Gruppo Unipol.

Data evento: 12/03/2015

Video intervista a Rita Ghedini del 9 marzo 2015

Video Intervista a Rita Ghedini del 09/03/2015, in occasione della presentazione dei risultati della campagna 2014 "un euro per ogni polizza" - iniziativa del gruppo Unipol a sostegno delle cooperative costituite dai giovani sui beni confiscati alle mafie - alla quale hanno partecipato, tra gli altri, Virginio Merola, Sindaco di Bologna, e Don Ciotti, fondatore di Libera Contro le Mafie.

 

L'impegno Unipol e Unipolis per Libera. Bologna, Cappella Farnese - 09 marzo 2015 from OPENGROUP on Vimeo.

Inserito da legacoop bologna il 12/03/2015

@PAGE_TITLE@Il gruppo Unipol per Libera, in Cappella Farnese./@PAGE_TITLE@
da associata | legalita'|  

Il gruppo Unipol per Libera, in Cappella Farnese.

Data evento: 09/03/2015
INVITO Unipol Unipolis Libera 9 marzo 2015 Bologna_01.jpg
INVITO Unipol Unipolis Libera 9 marzo 2015 Bologna_01.jpg

Lunedi 9 marzo 2015, alle ore 17,00, in Cappella Farnese, Palazzo d'Accursio a Bologna, iniziativa  Unipol-Unipolis  per Libera Terra. Interventi di Don Ciotti, Rita Ghedini, Virgio Merola, Pierluigi Stefanini, Ivano Dionigi, Massimo Mezzetti, Giacomo Messina e Walter Dondi

Il 9 marzo 2015, alle ore 17,00 presso Cappella Franese di Palazzo d'Accursio di Bologna, il gruppo Unipol renderà noti i risultati della campagna 2014 "un euro per ogni polizza" - iniziativa che destina un euro per ogni nuova polizza e conto corrente bancario alle cooperative costituite dai giovani sui beni confiscati alle mafie in Sicilia, Calabria, Puglia e Campania.

Nell'occasione verranno anche assunti nuovi impegni a sostegno dell'iniziativa "La legalità mette radici" promossa da Libera Contro le Mafie. Il contributo di "Un euro per polizza e conto corrente bancario" verrà infatti destinato alla piantumazione di migliaia di alberi, soprattutto di ulivo e di agrumi, sui terreni confiscati alle mafie e ora coltivati dai soci delle cooperative di Libera Terra.

Si tratta di una ulteriore iniziativa finalizzata a consolidare una straordinaria esperienza di legalità, di lavoro pulito e di sviluppo sostenibile.

Intervengono
Virginio Merola , Sindaco di Bologna
Ivano Dionigi , Magnifico Rettore UniBo
Massimo Mezzetti , Assessore regionale alla cultura e alla legalità
Rita Ghedini , Presidente di Legacoop Bologna
Giacomo Messina , Presidente della Cooperativa Calcestruzzi Ericina Libera
Don Luigi Ciotti , Presidente di Libera  - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie
Pierluigi Stefanini , Presidente del Gruppo Unipol e di Fondazione Unipolis
Coordina
Walter Dondi , Direttore della Fondazione Unipolis

INVITO Unipol Unipolis Libera 9 marzo 2015 Bologna_02.jpg
INVITO Unipol Unipolis Libera 9 marzo 2015 Bologna_02.jpg

Inserito da legacoop bologna il 09/03/2015

La legalita' mette radici
La legalita' mette radici
@PAGE_TITLE@ Manutencoop: borse di studio per i figli dei dipendenti./@PAGE_TITLE@
da associata | giovani|  

Manutencoop: borse di studio per i figli dei dipendenti.

Data evento: 06/03/2015
manutencoop_borsestudio.jpg
manutencoop_borsestudio.jpg

Oltre 135.000 euro destinati a 278 figli dei dipendenti Manutencoop, di cui 40 universitari e 238 alunni delle scuole superiori. Al via il "road show" di consegna in tutta Italia

Dal sito Manutencoop

Oltre 135.000 euro destinati a 278 studenti dislocati su tutto il territorio italiano, di cui 40 universitari e 238 alunni delle scuole superiori. Questi, in sintesi, i numeri della quinta edizione di "Un futuro di valore", l'iniziativa promossa da Manutencoop Facility Management per sostenere la formazione dei figli dei propri dipendenti attraverso l'assegnazione di borse di studio.

A partire dal 5 marzo, si svolgeranno in tutta Italia le cerimonie di assegnazione degli ambiti riconoscimenti, che toccheranno tutte le principali sedi del Gruppo: da Milano a Roma, passando per Firenze, Ferrara e Mestre per concludersi il 31 marzo 2015 a Zola Predosa, quartier generale del Gruppo.

Nell'ambito del 'roadshow' di premiazione, a consegnare gli assegni, del valore di 1.000 euro per gli studenti universitari e di 400 euro per quelli delle scuole superiori, interverranno, oltre ai vertici aziendali, importanti rappresentati delle Istituzioni locali.

"Quest'anno ben il 73% degli studenti più meritevoli sono figli di operai, in larga parte addetti alle pulizie, e circa il 15% sono figli di lavoratori immigrati di prima generazione: considerato che le borse vengono assegnate esclusivamente sulla base del merito, si tratta di dati importanti, che premiano l'integrazione e la crescita delle persone che lavorano nel nostro Gruppo" - ha commentato Claudio Levorato, Presidente di Manutencoop Facility Management - "Proprio per questo motivo, il Gruppo MFM crede fermamente in questa iniziativa, in cui abbiamo investito oltre 550.000 mila euro negli ultimi 5 anni, con l'obiettivo di valorizzare i 'nostri' migliori studenti".

Questo il calendario delle premiazioni:
• Imola - Museo San Domenico - 5 marzo 2015
• Roma - Sede Manutencoop - 11 marzo 2015
• L'Aquila - Sede Manutencoop - 11 marzo 2015
• Teramo - Stabilimento Servizi Ospedalieri - 12 marzo 2015
• Ferrara - Stabilimento Servizi Ospedalieri - 16 marzo 2015
• Mestre - Sede Manutencoop - 18 marzo 2015
• Milano - Sede Manutencoop - 19 marzo 2015
• Torino - Sede Manutencoop - 20 marzo 2015
• Firenze - Palazzo Pitti - 23 marzo 2015
• Modena - Centro culturale Mo.Mo. - 25 marzo 2015
• Bologna - Sede Manutencoop, Zola Predosa - 31 marzo 2015
......
La partecipazione al bando, pubblicato lo scorso luglio, era riservata ai figli dei dipendenti del Gruppo MFM a tempo indeterminato (97% dell'organico complessivo) assunti da almeno 12 mesi che:
• se studenti delle scuole superiori, avessero superato l'anno scolastico 2013/2014 con una media dei voti superiore a 7, escludendo le votazioni in educazione fisica, religione e condotta.
• se studenti universitari, sia di Università pubbliche che private, fossero in corso, avendo superato almeno i 2/3 degli esami previsti dal piano di studi individuale e conseguito una media dei voti superiore ai 26/30.

Le domande pervenute quest'anno sono state ben 383, di cui 277 per le superiori e 106 per l'università.

Inserito da legacoop bologna il 06/03/2015

©2007 Legacoop Bologna | Viale Aldo Moro 16 | 40127 Bologna | Italia | Tel. ++39.051.509.828 - Fax. ++39.051.509.834 | info@legacoop.bologna.it